Presentazione - ConfortPianoBonadio

Vai ai contenuti

Menu principale:

CHE COS'E' "CONFORT PIANO BONADIO"?

Confort Piano Bonadio è un utile accessorio che si applica agli strumenti musicali, il quale emette un flusso d'aria verso le mani dell'esecutore. A seconda delle esigenze si può regolare la temperatura per avere aria fresca o calda ed aumentare o diminuire il flusso.
Il sistema può essere applicato alla tastiera di un pianoforte, di un organo, di una tastiera elettronica, ad un clavicembalo, ad una fisarmonica o ad altri strumenti ancora.
Di seguito alcune fotografie dell'invenzione montata su un pianoforte.

Lo strumento è ultimato! Lo potete visionare e provare direttamente da BOSONI strumenti musicali, in Corso Monforte, 50 a Milano.
Qui potete visionare la Brochure.

Fotogallery

Il Maestro Bonadio con la sua invenzione
Il Maestro Bonadio con la sua invenzione
ConfortPianoBonadio montato su un piano a coda
Confort Piano Bonadio già montato sulla tastiera
NOVITA': CONFORT PIANO SULLA RIVISTA "MUSICA" di MAGGIO 2012

Pubblicato sulla rivista"Musica" n. 236 in edicola nel mese di Maggio 2012 una nota relativa al "
Confort Piano Bonadio",
detto "Il Bonadito".
Per leggere l'articolo
clicca QUI

PIETRO BONADIO ESPONE IL "CONFORTPIANOBONADIO" ALLA FIERA CREMONA PIANOFORTE

DAL 27 AL 29 SETTEMBRE 2013 PIETRO BONADIO SARA' PRESENTE ED ESPORRA' IL SUO INNOVATIVO STRUMENTO PER PIANISTI, IL  "CONFORTPIANOBONADIO", ALLA FIERA "CREMONA PIANOFORTE", RAPPRESENTATO DALLO STAND N° 5 DELLA DITTA TARANTINO PIANOFORTI".
VENITE A PROVARLO!!!

La Fiera Cremona Pianoforte si rivolge a musicisti professionisti e amatoriali, studenti di musica, distributori nazionali e internazionali, teatri, sale da concerto, scuole…
Il pianoforte è uno strumento universale e trasversale, e Cremona sarà il punto di riferimento per dealer e buyer, ma anche musicisti professionisti e amatoriali: la formula di Cremona Pianoforte riunisce tutta la community.

PIETRO BONADIO PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE "MILANO PIANO CITY" IL 12 MAGGIO 2013

Pietro Bonadio nell'ambito della manifastazione Milano PIano City, ha tenuto un concerto, presso Casa Verdi Piazza Buonarroti Milano
il 12 Maggio 2013 alle 16.
Per questo evento, il Maestro ha presentato dei brani scelti e composti da lui tratti dalla sua ampia composizione pianistica e dalle sue opere  "Il Dottor Zivago" e "L'amore è vita" per concludere con alcuni temi principali del suo CD "Risorgi Europa".
Ingresso gratuito fino all’esaurimento dei posti
Sul pianoforte gran coda Bechstein della Sala d’Onore della Casa Verdi, durante il Concerto, è stato applicato e provato il "ConfortpianoBonadio," accessorio inventato e brevettato dal Maestro Bonadio.
Trovate il programam completo: QUI

L'associazione "Leonard Bernstein" Cultura e Musica ha presentato:
CONFORT PIANOBONADIO
Invenzione del Maestro Pietro Bonadio.
Evento tenutosi Domenica
18 Marzo 2012 - h 16
presso la Sala Puccini del
Conservatorio
Giuseppe Verdi di Milano.
Per sentire alcuni brani del concerto clicca QUI

A CHI PUO' SERVIRE?

A tutti i musicisti che sentono la necessità di avere le mani in condizioni ottimali quando eseguono un brano o quando affrontano una performance più lunga e impegnativa.
Confort Piano Bonadio è pensato per contrastare le condizioni climatiche che potrebbero rendere meno agevole la superficie dello strumento musicale o rendere le dita dell'esecutore fredde o sudate.
Utile anche per chi soffre di sudorazione eccessiva, dita fredde o ingrossamento delle dita a causa dell'emozione. Confort Piano Bonadio si presta anche a molti altri casi per cui si rende necessario un flusso di aria delle temperatura ideale in prossimità delle mani.

CHI HA INVENTATO "CONFORT PIANO BONADIO"?

L'invenzione dello strumento è del maestro Pietro Bonadio, docente, pianista, compositore e divulgatore della cultura musicale. Visitate il suo sito a questo indirizzo.
Opera dell’Ingegno depositata alla Casa Barzanò & Zanardo di Milano nell’agosto 2008. Brevetto europeo depositato a marzo 2012.
Una sintesi delle principali attività del Maestro Pietro Bonadio in questa pagina.

Comunicato Stampa 08/03/2012

E' nato il...BONADITO!  Un apparecchio rivoluzionario da applicare al pianoforte che aiuta i musicisti

Al Conservatorio il maestro Pietro Bonadio presenta uno strumento di sua invenzione, ideato per superare le difficoltà ambientali ed emozionali degli esecutori musicali
Domenica 18 marzo, alle 16, presso la Sala Puccini del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano (via del Conservatorio 22), l’Associazione “Leonard Bernstein” Cultura e Musica presenterà “Confort Piano Bonadio”. Si tratta di una invenzione del maestro Pietro Bonadio, pensata per superare le difficoltà ambientali ed emozionali degli esecutori musicali. Il maestro Bonadio - docente, pianista, compositore e appassionato divulgatore della cultura musicale - farà precedere la presentazione dall’esecuzione di alcuni brani scelti di sua composizione tratti da “Diario Pianistico”.

Lo strumento è un’Opera dell’Ingegno depositata alla Casa Barzanò & Zanardo di Milano nell’agosto 2008, ora brevettata dopo apposito parere europeo. Consiste in un sistema che immette un flusso d’aria variabile, nell’intensità e nella temperatura, nelle immediate prossimità delle dita dell’esecutore di brani su pianoforti, organi, clavicembali, tastiere elettroniche, fisarmoniche o altri strumenti.
Regolato da una centralina, il sistema controlla le condizioni dell’aria, in modo tale da mantenere sulle tastiere una temperatura ideale, a scelta dell’esecutore stesso.

I vantaggi per l’esecutore sono diversi e di notevole importanza. È noto quanto le condizioni climatiche influenzino l’esecuzione agli strumenti musicali: il caldo umido rende la tastiera scivolosa, esponendo al rischio di “stecche”; la circolazione rallentata può portare a un ingrossamento delle dita, impedendo così l’agevole gioco del “tiramolla” dentro e fuori dai tasti neri; il fattore emotivo genera in alcuni una abbondante sudorazione, che aumenta la scivolosità delle tastiere; di contro, c’è chi soffre tremendamente di “dita fredde”, sia per natura, sia per cause emozionali. Anche questo stato - unitamente ad ambienti umidi particolarmente grandi, come chiese o sale non sufficientemente riscaldate - compromette notevolmente il livello esecutivo.

A tutti questi disagi e ad altri può ovviare questo nuovo strumento, il quale, essendo controllato in maniera personale, può dare un valido aiuto a esecutori spesso delusi da performances preparate con enorme impegno e sacrificio, ma vanificate dalle condizioni ambientali ed emozionali.


 
01/03/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu